Casi clinici

Come si vede dalle foto, l’incisivo da latte superiore di destra è all’interno del corrispettivo incisivo laterale di destra inferiore. La diagnosi viene effettuata a 20 mesi e con una terapia semplice dopo 8 mesi circa, il dente da latte superiore si pone in arcata all’esterno rispetto al laterale inferiore (vedi foto dopo 10 mesi).

Ortodonzia fissa mediante bracket in acciaio (modelli in gesso), e dopo la terapia di 1 anno e mezzo.

Le tetracicline (antibiotici), assunte durante il periodo gestazionale possono pigmentare lo smalto dei denti permanenti come in queste immagini. Lo sbiancamento di questi denti risulta piuttosto difficile; tuttavia possibile ottenere un buon risultato mediante l’uso di un prodotto americano applicato dall’odontoiatria piu’ volte alla poltrona e proseguendo a casa con delle mascherine individuali.

Questa struttura protesica viene fissata mediante 4 impianti che vengono posizionati dove c’è osso naturale del paziente. Essa ha il vantaggio di non essere rimovibile (viene avvitata dall’odontoiatra); il paziente ottiene il massimo del confort i termini funzionali, estetici e meccanici.

A causa della forma cilindrica del dente, non è stato possibile chiudere gli spazi interprossimali dei settori anteriori con la cura ortodontica (apparecchio con bracket d’acciaio) fissa. Pertanto, la scelta è stata l’applicazione di faccette in ceramica interprossimali.

E’ stata posizionata, sul moncone in metallo già in essere, una corona con struttura in metallo (ZIRCONIA) bianco all’interno e rivestita in porcellana all’esterno.

Il paziente aveva il dente in alto a sinistra posizionato in maniera non corretta (vedi foto dei modelli in gesso che riproducono lo stato di partenza); il dente naturale è stato sostituito completamente mediante un impianto in titanio che sostituisce la radice naturale e la corona soprastante in zirconia-porcellana.

Sull’arcata edentula superiore del paziente è stata posizionata una protesi superiore con barra ancorata a 4 impianti. Nell’arcata inferiore è stata effettuata una protesi rimovibile mista cioè ancorata a 4 denti naturali e 2 impianti. Tale scelta protesica consente un’ottima funzionalità e un gradevole risultato estetico. Tali protesi vengono quotidianamente rimosse dal paziente per l’igiene domiciliare.

La riabilitazione protesica superiore ed inferiore in questo caso è fissa (non rimovibile dal paziente, né dall’odontoiatra) con metallo oro internamente e porcellana esternamente. I denti che è stato possibile conservare del paziente sono i 4 incisivi superiori.